fbpx
Elia Zeni Chiusa Pesio

Chiusa Pesio, Elia Zeni: “Ho fiducia per il prossimo anno, credo molto nel lavoro con i nostri allenatori”

L’inverno è ancora lontano, ma la preparazione atletica per la stagione ventura è iniziata anche per Elia Zeni, che ha raggiunto a Chiusa di Pesio il resto della squadra alcuni giorni dopo, complice il matrimonio del fratello. Il ventiduenne di Tesero ha trascorso le settimane di ”off-season” in Trentino: “Per staccare completamente la spina ho preferito rimanere a casa; ne avevo bisogno, siccome nei mesi precedenti ho viaggiato molto. Al termine delle gare mi sono subito fermato, ho fatto quattordici giorni di stop completo e successivamente ho ripreso gli allenamenti individuali, aumentandone gradualmente l’intensità”.

La Coppa del Mondo 2023-2024, in cui è riuscito a entrare regolarmente in zona punti, ha rappresentato un considerevole banco di prova nella sua carriera: “I risultati che erano stati prefissati l’estate scorsa sono stati raggiunti, sia individualmente, sia di squadra, e questo trasmette sicurezza anche per il prossimo anno. Stiamo lavorando bene, mi fido completamente di cosa gli allenatori ci propongono per alzare l’asticella un passo alla volta”.

Per l’atleta classe 2001 delle Fiamme Gialle non ci sono indecisioni su quali siano i momenti migliori da ricordare: “Senza dubbio i podi nelle staffette. Erano comunque un risultato difficile da raggiungere, e poterlo condividere con gli altri è stato bellissimo”.

Su cosa focalizzerai i tuoi tentativi di migliorare? “Penso che essere più precisi al poligono di come sono stato nella stagione appena trascorsa sia molto difficile, e se ottenessi le stesse percentuali di realizzazione metterei la firma. Sullo sci di fondo, invece, si possono perfezionare quei dettagli che possono fare la differenza ad alto livello”.

Giovanni Molinari

TAG