Biathlon Azzurro

Italia settima nella staffetta femminile di Nove Mesto, successo per la Svezia

Torna la Coppa del Mondo di biathlon dopo la rassegna iridata di Pokljuka: nel weekend il circuito maggiore del biathlon riparte per la prima di due tappe consecutive a Nove Mesto Na Morave, in Repubblica Ceca: il programma odierno prevedeva la staffetta 4×6 km femminile, che ha visto il successo dalla Svezia davanti a Bielorussia e Francia. L’Italia, dopo essere stata a lungo in lotta per il podio, chiude settima, ma con Michela Carrara impiegata in ultima frazione beffata da Norvegia e USA in volata.

Ottima prova per il quartetto svedese formato da Mona Brorsson, Hanna Öberg, Linn Persson ed Elvira Öberg che con questo successo si aggiudica persino la coppetta di specialità. La bielorussa Kruchinkina si deve arrendere allo strapotere di Elvira Öberg in volata, ma per la nazionale dell’Est Europa è la conferma di poter lottare sempre per il podio dopo l’acuto di Oberhof. Completa il podio una Francia costretta alla rimonta: una solida Julia Simon riporta le transalpine nella top 3 dopo le difficoltà in terza frazione di Chloe Chevalier, incorsa nel giro di penalità.

Il nuovo schieramento delle frazioniste italiane poteva portare i dividendi se fosse riuscita a limitare i danni al poligono, con l’Italia che ha chiuso settima a 13 secondi dal podio.

Federica Sanfilippo, al lancio, utilizza quattro ricariche nei due poligoni e consegna il testimone a Dorothea Wierer con 52 secondi di ritardo dalla vetta della classifica. Wierer riesce ad utilizzare una sola ricarica e riporta l’Italia in ottava posizioni e poco più di un minuto. Lisa Vittozzi, per la prima volta in terza frazione, fa due buoni poligoni e porta l’Italia al secondo posto a pochi secondi dalla Svezia. Tocca a Michela Carrara che al primo poligono è inappuntabile e riparte con 11 secondi di ritardo sulla Svezia. Poi perde un po’ di tempo all’ultima serie di tiri quando utilizza tre ricariche. In ogni caso, l’azzurra riparte come quinta a 35 secondi dalla vetta, per chiudere poi con il settimo posto finale a 40 secondi dalla Svezia che vince la gara e si aggiudica anche la classifica di specialità.

Ordine d’arrivo staffetta femminile Cdm Nove Mesto:

  1. Svezia 0+6 1h03’26″6
  2. Bielorussia 0+9 +1″2
  3. Francia 1+8 +27″8
  4. Ucraina 1+10 +28”7
  5. Norvegia 1+10 +40″0
  6. USA 0+7 +40″1
  7. Italia 0+10 +40″1