Biathlon Azzurro

Biathlon, Dominik Windisch: “Cerco di spingermi oltre negli allenamenti, voglio essere più continuo durante tutta la stagione”

Dominik Windisch è atteso al riscatto. L’atleta classe 1989 dell’Esercito è determinato a ritrovare la brillantezza delle passate stagioni nell’anno più delicato, quello che porterà ai Giochi Olimpici di Pechino 2022. Nell’intervista realizzata da Nicolò Persico e Michele Brugnara a Lavazè il sudtirolese ha spiegato quali saranno per lui i piccoli passi per poter prendere fiducia in vista dell’inverno

Ciao Dominik, dopo due stagioni per te particolarmente difficili stai provando a ripartire questa preparazione, su quali aspetti stai lavorando?
“Abbiamo analizzato bene la stagione con i nostri tecnici, abbiamo parlato tanto e trovato nuovi stimoli su dove lavorare, senza entrare troppo nel tecnico, magari ci siamo posti degli obiettivi e mi concentro sul lavoro. Cerco di prepararmi al meglio”.
D’estate solitamente si lavora spesso sulla base sul tiro non so se a parte il discorso tecnico su cosa ti stai concentrando?
“Volevo aumentare l’intensità anche durante gli allenamenti, fare qualche lavoro più intenso quando mi esercito sui veloci con i miei compagni, per potermi spingere anche oltre il livello da gara. Per quanto riguarda il tiro vale lo stesso discorso: l’obiettivo è più quello di fare più prove durante l’estate anche al di sopra ritmo gara in modo tale da mettermi in difficoltà già durante l’estate ed avere maturato l’abitudine a questo tipo di sforzo anche durante l’inverno”.

Quando si parla di stagione olimpica il tuo nome salta sempre in risalto, però l’obiettivo quest’anno è quello di tenere la continuità di per tutta la stagione
“Sicuramente, alla fine tutti si allenano per essere in forma ai Giochi Olimpici. Non posso certo programmare il lavoro e puntare tutto su sei gare, quindi l’obiettivo è sempre essere in forma lungo tutta la stagione. Se tutto il lavoro funziona per il verso giusto, la speranza è di poter essere al top quando arriva il momento giusto”.

Una domanda fuori dal mondo dello sport: sul social ho visto che sei riuscito a entrare nella casa nuova, finalmente è pronta
“Mancavano ancora pochi dettagli prima di venire qui in raduno, che adesso siano risolti, quindi quando tornerò vivrò all’interno ufficialmente per la prima volta. Avevo già pronta una camera per necessità ma erano in corso dei piccoli lavori sui dettagli, però non potevo godermela: c’era sempre polvere, ma adesso quando tornerò finalmente sarà pronta”.